Tag Archives: autobus

GTM: CORSE “NOTTURNE”? NESSUN POTENZIAMENTO TAGLIATELE CORSE ORDINARIE DELLA LINEA N.2\

Comunicato stampa 18/06/2013

foto tratta da "www.pagineabruzzo.it"

GTM tra Pescara, Montesilvano e Francavilla al mare  a distanza di un anno corse e percorsi tagliati.
Azzerate le corse dedicate ai turisti in arrivo all’aeroporto.
Corse “notturne”? Nessun potenziamento: tagliate le corse ordinarie.

Michele Russo presidente della GTM Spa, pare non abbia mai dismesso le vesti del pubblicitario. Tra roboanti annunci su efficienza e potenziamento dei servizi, confrontando gli orari della GTM dall’estate 2012 all’estate 2013, a distanza di un anno, sono stati ulteriormente tagliati  corse e percorsi.  Le corse dedicate ai turisti in arrivo all’aeroporto sono state azzerate e  per le lodevoli corse “notturne” sulla linea n.2\, hanno determinato un taglio delle corse ordinarie sulla stessa linea. Insomma del potenziamento  del trasporto pubblico nell’area metropolitana non vi è traccia.

AUTOBUS: LA FERMATA “ASSORBENTE”, QUELLA FANTASMA E POI LA FERMATA FAI DA TE.

Montesilvano 6 giugno 2013

Inchiesta pensiline e pali fermata degli autobus a Montesilvano, e proposte per migliorare il servizio pubblico.

Montesilvano è la 5° città d’Abruzzo, eppure i servizi alle persone sono fermi al secolo scorso, al esplosione demografica, al sacco edilizio non è corrisposta alcun adeguamento di servizi e sottoservizi. Così la qualità della vita è scarsa e a pagare sono sempre i cittadini.

La fermata "assorbente" divelta - Via Vestina

Linea n.6 le partenze anticipate di dieci minuti, ma sulle pensiline gli orari non sono aggiornati.

Comunicato stampa 25/09/2012

Orario sulle pensiline

Orari_effettivi

Orari_effettivi

Le finanziarie del Governo Berlusconi prima e di Monti ora, stanno davvero mettendo a dura prova il trasporto pubblico locale. I tagli dei fondi destinati alle Regioni per assicurare il sacrosanto diritto ad una mobilità sostenibile ed efficiente, alla fine della fiera, risultano essere un’ulteriore mazzata ai bilanci delle famiglie, che hanno visto più volte negli ultimi mesi aumentare il costo dei biglietti e diminuire il numero delle corse.