Tag Archives: Spiaggia

FOSSI DI SCOLO CHIUSI GRAVE PERICOLO IN CASO DI FORTI PIOGGE.

CHI HA AUTORIZZATO L’INTERVENTO?

Sono diverse le segnalazioni raccolte in questi giorni per la chiusura di 2 fossi di scolo sotto il Pontile di fronte Via Finlandia e di fronte Via Dante, lungo la riviera di Montesilvano.

I fossi di scolo su entrambe le spiagge libere sono stati ricoperti da cumuli di sabbia in modo da impedirne lo sbocco al mare.

Ennesimo tentativo dell’amministrazione di centrodestra di non affrontare le problematiche e di nascondere la polvere sotto il tappeto, poiché ad ogni pioggia i canali portano acqua putrescente e cattivi odori direttamente in spiaggia e l’amministrazione ha sempre evitato di provvedere ad emanare il temporaneo divieto di balneazione.

RIFONDAZIONE DIFFIDA AMMINISTRAZIONE A FERMARE LAVORI SU VIA ALDO MORO. PROGETTO E TEMPISTICA ERRATI

UN BLUFF. LA RIQUALIFICAZIONE NON C’è! SI ROMPE LA CICLABILE E SI RIALZA LA CARREGGIATA. UN PERICOLO PER LE UTENZE DEBOLI. MANCANO FONDI E DOCUMENTAZIONE.

Oggi stesso come Rifondazione Comunista abbiamo inviato un esposto diffida a fermare il cantiere per il progetto “Nuova viabilità ciclabile e veicolare – Via Aldo Moro” e ripristinare siepe frangivento spiaggia libera tra “Sabbia d’Oro – Bagni Bruno” al Comune di Montesilvano (PE)  e per conoscenza alla Direzione demaniale Riserva naturale Santa Filomena, alla Capitaneria di Porto Pescara, all’Ufficio Demanio marittimo della Regione Abruzzo e alla Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio della Regione Abruzzo.

MONTESILVANO NON C’È TREGUA PER LE SIEPI E LE TAMERICI LUNGOMARE. SI METTONO IN PERICOLO CICLISTI E AUTOMOBILISTI. SUBITO RIPRISTINO PER EVITARE SABBIA SULLA CARREGGIATA.

IL REGOLAMENTO COMUNALE VIETA SEMPRE LE CAPITOZZATURE E, TRA MARZO E LUGLIO, ABBATTIMENTI E POTATURE.

La Giunta De Martinis di centrodestra, come quella Maragno che l’ha preceduta (sono sempre gli stessi, con qualche vecchia conoscenza e i soliti cambia casacca) ignora e viola il “Regolamento per la tutela e l’igiene del verde pubblico e privato” del comune.

In questi giorni la Giunta comunale ha raso al suolo le siepi, ha abbattuto alcune tamerici, e capitozzato quelle rimaste nel tratto del lungomare tra Via Marinelli e Viale Europa. Invece di ripristinare la siepe rimossa nel tratto “Jova Beach Party” si persevera incomprensibilmente nei medesimi errori. Oltre al danno ambientale e paesaggistico si reitera un grave rischio per ciclisti e automobilisti per il pericolo di sabbia sulla carreggiata.

JOVA BEACH PARTY LA “MANUTENZIONE” DELLA SIEPIE DIVENTA ESTIRPAZIONE DELLA SIEPE E DELLE TAMERICI. UNA RICHIESTA. UN AUGURIO. UN RINGRAZIAMENTO.

…Piove [motosega] su le tamerici
salmastre ed arse…

Sono iniziati i lavori per il Jova Beach Party a Montesilvano a farne le spese le siepi e le tamerici nel tratto di spiaggia libera interessata all’installazione del palco. Singolare che il comunicato ufficiale del comune parli di “manutenzione della siepe nella realtà si sta procedendo ad estirpare siepe e tamerici, che svolgono un’azione anti-erosione trattenendo la sabbia nelle giornate di vento, ma è evidente che se vuoi realizzare un concerto diventano un ostacolo per le vie di fuga. Ci auguriamo che a fine evento la siepe non si trasformi in muretto di cemento, ma che venga ripristinata, con nuove piantumazioni a spese dell’organizzazione con l’aggiunta di un congruo numero di alberi da donare alla città. Ed invitiamo Lorenzo Cherubini a recarsi alla discarica di Villa Carmine per suonare la sveglia alla giunta comunale De Martinis e alla giunta regionale Marsilio per la bonifica: fiume e mare ne sarebbero grati.