Jova Beach Party a Montesilvano: le ruspe sono già arrivate!

Mi viene da pensare che qui non c’è più nulla da cancellare, le ruspe sono già arrivate. Montesilvano è il posto ideale: il cemento è già sulla spiaggia. Le dune e la pineta sono state cancellate negli anni ’60. Via Aldo Moro tra le Naiadi e Via Marinelli è costruita sull’arenile, è questa la ragione per cui la spiaggia rispetto a Pescara si accorcia dopo le Naiadi. C’è chi vorrebbe più stabilimenti, più cemento, più auto direttamente sotto l’ombrellone, io verrei intravedere la spiaggia e il blu del mare tra il gli alberi della pineta. Abbiamo ancora la possibilità di farlo.

ROTTURA CONDUTTURA SU VIA VERROTTI E INTERRUZIONE IDRICA NESSUNO AVVISO SU SITO E PAGINE AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Diverse le perdite alle condutture cittadine.

Proseguono anche nella giornata di oggi i disagi per la rottura della condotta adduttrice Giardino DN200 in Via Verrotti a Montesilvano avvenuta nelle prime ore del mattino di ieri venerdì 9 agosto, numerose le famiglie rimaste senz’acqua.

Quando manca l’acqua in una città balenare d’estate il disagio raddoppia, soprattutto nel fine settimana, eppure sul sito istituzionale del comune di Montesilvano e sulla pagina facebook istituzionale nessun avviso dell’interruzione idrica. Per trovare notizie bisogna andare sul sito dell’Aca Spa: basterebbe davvero poco per coordinare le informazioni e permettere ai cittadini di organizzarsi, l’Aca di fatto è un ente strumentale dei comuni.

GIUNTA MONTESILVANO ILLEGALE PRIMA LA POLTRONA PER GLI UOMINI

QUANDO A DECIDERE SONO SOLO GLI UOMINI SI SACRIFICANO LE DONNE.

Montesilvano tavolo politico 14 giugno 2019. Quante donne vedete nella foto?

Appena il tempo di cominciare “in ritardo” e la già vecchia giunta di centrodestra De Martinis ha il mal di pancia. Il solito teatrino dei politicanti montesilvanesi, mette in scena uno spettacolo pessimo e irrispettoso degli elettori e dei cittadini. Si litiga sulle poltrone, non si trova l’accordo e per garantire la poltrona agli “uomini” si sacrificano le donne in giunta.

MONTESILVANO: IL TROPPO STROPPIA! NESSUNO SI ACCORGE CHE CRESCE IN CITTÀ LA DISAFFEZIONE AL VOTO

Aumentano gli aventi diritto, ma calano affluenza e voti validi. 

Vincono i clientes o la cittadinanza?

Dal 2007 (elezioni post Inchiesta Ciclone/ commissariamento del Comune ) ad oggi il numero degli aventi diritto al voto in città è passato da 37800 a 43181 +5.300 cittadini. Siamo passati dal  75,20 % di affluenza del 2007 al dato più basso delle ultime 4 tornate elettorali e molto probabilmente di sempre a Montesilvano. Infatti domenica 26 maggio l’affluenza è stata pari al 62,87% in calo di 8 punti rispetto al 70,91% del 2014.