VIA ALDO MORO – SABBIA SULLA CARREGGIATA DANNO ERARIALE E PERICOLO PER TUTTI GLI UTENTI DELLA STRADA. RIPRISTINATE LA SIEPE!

Venerdì 24 luglio Viale Aldo Moro

Complimenti alla giunta di centrodestra di Montesilvano e all’assessore Aliano ora senza siepe e con la carreggiata a livello del marciapiede, su Via Aldo Moro in prossimità della spiaggia libera tra gli stabilimenti Sabbia D’Oro e Bagni Bruno, con il vento, finalmente la sabbia riprenderà tutto il suo spazio, peccato per la circolazione veicolare!

Il mancato ripristino di una siepe frangivento già nei mesi scorsi ha determinato numerosi interventi delle ditte esterne per la rimozione della sabbia da marciapiede e pista ciclabile. Ora con il rialzo della carreggiata a livello del marciapiede, la sabbia ad ogni folata di vento, con eventi sempre più intensi a causa del cambiamento climatico, ricopre anche la carreggiata fino al muretto della pineta.

PIAZZA LE LAUDI FIORIERE E TAVOLINI BLOCCANO ACCESSO ALLA SPIAGGIA. PASSERELLA CHIUSA PER LE CARROZZINE.

In Piazza Le Laudi a Pescara anno dopo anno la vista mare è sempre più un lontano ricordo, nonostante sentenze e demolizioni.

Come se non bastasse ad occupare la piazza sono arrivate anche fioriere e tavolini davanti al “Lido delle Sirene”.

Le fioriere hanno completamente bloccato l’accesso alla passerella che consentiva dalla piazza l’accesso diretto in spiaggia per i disabili e per chiunque non volesse necessariamente transitare all’interno dei due stabilimenti confinanti, “La Playa” e “Lido delle Sirene”.

Di fatto tra fontana, arredi urbani ed ora tavolini e sedie l’accesso diretto al mare per una carrozzina è impossibile.

FOSSI DI SCOLO CHIUSI GRAVE PERICOLO IN CASO DI FORTI PIOGGE.

CHI HA AUTORIZZATO L’INTERVENTO?

Sono diverse le segnalazioni raccolte in questi giorni per la chiusura di 2 fossi di scolo sotto il Pontile di fronte Via Finlandia e di fronte Via Dante, lungo la riviera di Montesilvano.

I fossi di scolo su entrambe le spiagge libere sono stati ricoperti da cumuli di sabbia in modo da impedirne lo sbocco al mare.

Ennesimo tentativo dell’amministrazione di centrodestra di non affrontare le problematiche e di nascondere la polvere sotto il tappeto, poiché ad ogni pioggia i canali portano acqua putrescente e cattivi odori direttamente in spiaggia e l’amministrazione ha sempre evitato di provvedere ad emanare il temporaneo divieto di balneazione.

SIR SALINE-ALENTO, ACQUE DI BALNEAZIONE E QUALITÀ DELL’ARIA SCARSA TRASPARENZA DALL’AMMINISTRAZIONE DI MONTESILVANO.

OBBLIGHI NORMATIVI DISATTESI E BONIFICA PIÙ LONTANA.

[Aggiornamento: DOPO LA NOSTRA LETTERA L’AMMINISTRAZIONE HA INIZIATO AD AGGIORNARE LA PAGINA CON IL RIMANDO AI SITI REGIONALI]

Nei giorni scorsi martedì 7 luglio come Rifondazione Comunista abbiamo inviato una lettera al Sindaco Ottavio De Martinis e al Responsabile per la trasparenza del comune. L’amministrazione di Montesilvano è assoggettata agli obblighi di cui all’Art.8 del D.lgs.195/2005 “per rendere l’informazione ambientale progressivamente disponibile in banche dati elettroniche facilmente accessibili al pubblico”. A 15 anni di distanza dalla legge la sezione “Informazioni ambientali” del portale “Amministrazione trasparente” è approssimativa, confusa, poco intellegibile, non aggiornata e priva dei dati sul Sir Saline-Alento.  È paradossale che sulla home page  campeggi il banner “Bollettino neve- dove sciare in Abruzzo” e non ci sia neppure un link o una sezione dedicata al Sito di interesse regionale per la bonifica Saline-Alento.